"Le mie cinque buone ragioni per metterlo tutte"

Ha sdrammatizzato con un intervento sul Guardian dal titolo provocatorio: cinque buone ragioni per mettersi il burkini ("non c'è bisogno di spalmarsi la crema solare o depilarsi..."), ma per Remona Aly, editorialista del quotidiano progressista britannico, la decisione di mettere al bando il burkini in alcune zone della Francia "è grave e preoccupante"

Come donna musulmana britannica cosa prova di fronte a questi eventi?

"Mi preoccupano molto. La Francia è vicinissima. Il fatto che ci siano politici disposti a limitare la libertà di un gruppo di donne, isolate e tagliate fuori dalla vita pubblica, sembra inverosimile. Come donna e come cittadina britannica sono orgogliosa del rispetto che questo paese dimostra nei confronti di tutte le religioni ed etnie. Mi sento apprezzata. Mi sento parte del gruppo. E' il rispetto dei diritti a rendere una società più forte e sicura. Il burkini non potrebbe essere più innocuo"

continua sul Corriere della Sera del 17 agosto 2016 

Rai.it

Siti Rai online: 847