GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Carlo Cambi:la giusta spesa - i cachi

Carlo Cambi

    » Segnala ad un amico

    Cuoco: CARLO CAMBI
    Rubriche: Non solo Chef

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Diospyros kaki è il nome di una pianta chiamata anche diosporo o loto alta anche oltre gli otto metri, generosa nella fruttificazione con foglie coriacee, di colore verde intenso, carnose, lucenti, ed è veramente splendida così nuda, ma con i rami ancora pieni di frutti giallo oro; è poco esigente in fatto di terreno, infatti, si adatta un po’ ovunque, purché il suolo non sia troppo umido o argilloso.
    Il cachi (kaki) è il frutto di questo albero, di origine orientale molto antica assai diffuso in Giappone e in Cina. Tipico della stagione autunnale, arriva sulle nostre tavole a partire dalla seconda metà di settembre fino almeno a tutto novembre.

    Soffice, carnoso e dolcissimo, il frutto del cachi simboleggia l'autunno, stagione “di passaggio” responsabile spesso di spossatezza e stress psicofisico; grazie agli interessanti valori nutrizionali e alle proprietà correlate, il cachi rappresenta un ottimo espediente per iniziare al meglio l'autunno. La sua polpa è dolce e morbida, il sapore delicato e gustosissimo
    E' un frutto ricco di zuccheri, vitamine e sali minerali, caratteristiche che ne fanno un alimento che: da energia, disintossica, tonifica e protegge (grazie alla sua preziosa azione antiossidante) da malattie e invecchiamento precoce.