RaiUno_logo


Scatti di scena

Fuoriclasse

Capitolo terzo

“Torna la professoressa Passamaglia col suo mondo complicato e strampalato. Torna la prof. trafelata che cerca disperatamente di tenere insieme i pezzi della sua vita che scappa da tutte le parti. Figli grandi e piccolissimi, allievi spinosi e amorevoli, colleghi suonati e imprevedibili.
Ma lei ce la fa. Perché, anche se spesso nessuno ci crede, le donne ce la fanno! Sempre!”

Luciana Littizzetto 

 

…un anno dopo

La nascita di una bambina porta un vento di novità in tutte le famiglie. In casa Passamaglia-Vivaldi, l’arrivo di Anna ha provocato un vero e proprio uragano.

Enzo, dopo aver tanto desiderato un figlio, vive la paternità con molta apprensione, arrivando persino a minare il rapporto con Isa. Tra i due niente intimità e zero vita sociale. Isa opta quindi per un ultimatum, spingendo Enzo a maturare il dovuto sano distacco dalla bambina. Ci riesce. Come contropartita riemerge però un’altra “ossessione”, molto più romantica: quella del matrimonio! Vivaldi infatti ha appena ottenuto il divorzio da Stefania, sua prima moglie. Ma convincere Isa a fare il grande passo non è semplice. Niente con lei lo è.

All’orizzonte, proveniente dal passato, arriva anche un’altra sorpresa per Isa: Bea, la sorella con cui molti anni prima ha litigato e che non vede da tempo. Un giorno Bea le riappare da uno schermo TV nelle vesti di vivace televenditrice di utensili da cucina. A quel punto, Isa non può più far finta che non esista. Ma riprendere i contatti con lei è difficile, soprattutto tenendo conto della loro diversità: Bea è una donna pratica, di poche letture, una commerciante nata come nella migliore tradizione della famiglia Passamaglia, di cui Isa, al contrario, rappresenta la pecora nera. Con la testa fra le nuvole, i suoi libri, i suoi pensieri, Isa non sarebbe capace di vendere nemmeno l’acqua nel deserto! Rincontrarsi significa fare scintille e tornare a frequentarsi vuol dire litigare. Infatti, il piacere di essersi ritrovate dura poco. I vecchi attriti familiari riemergono e con essi le discussioni a loro modo divertenti. Soprattutto quando Bea si trasferisce per un periodo a casa di Isa: è sola e la casa dei genitori, almeno così lei dice, è in ristrutturazione.

Come se non bastasse Salvatore Lobascio, che nel frattempo è diventato preside del liceo Caravaggio e ha obbligato Isa a fargli da vicepreside, si è messo in testa di vincere il premio Miglior Liceo dell’Anno. Aspirazione che costringe professori e studenti a una serie interminabile di prove, convegni e concorsi. Tutto questo, fra l’altro, per una banalissima questione di gelosia che contrappone Salvatore allo storico fidanzato di sua moglie Margherita, Filippo Iaconello, classico fenomeno di italica simpatia, attualmente preside del liceo Newton, per due anni consecutivi vincitore dell’ambìto Premio.

Se la vita degli adulti è cambiata, figuriamoci quella dei ragazzi i cui giorni scorrono alla velocità del suono: Michele, figlio di Isa e Riccardo (partito per Zanzibar come dentista di un grande villaggio turistico), è approdato alla facoltà di Medicina. Qui scopre però di avere il terrore del sangue e delle incisioni. Entra in crisi e decide di abbandonare gli studi. Ma il destino mette sulla sua strada Stefania Rosati – proprio lei, l’ex moglie di Enzo! – della quale Michele s’infatua, non immaginando nemmeno lontanamente l’antico legame con il compagno della madre, compromettendo la sua relazione con Aida e non solo.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847